fbpx
MENU

Il matrimonio di Alice: la sposa MORE per eccellenza!

8 Settembre 2019

Sono ormai tante le spose che ho incontrato e mi ritengo fortunata nell’aver creato per tutte quante abiti che le hanno rese bellissime e di cui vado fiera, in molti casi ho esaudito i desideri della sposa avvicinandoli al mio gusto estetico, altre volte mi sono sentita libera di indirizzarle verso una scelta che ritenevo più idonea e alla fine il risultato è stato sempre ottimale. 

Ma con Alice credo che sia accaduto qualcosa di diverso, credo che il suo modo di essere, l’estrema rilassatezza con cui ha affrontato la scelta del suo abito da sposa, abbiano dato all’abito da sposa che avevo creato quel qualcosa in più, è una bellissima sensazione vedere gli abiti prendere vita addosso alle spose. Ma andiamo con ordine…

L’appuntamento in atelier con Alice è uno quegli incontri che non dimentichi, una ragazza molto bella e disinvolta, molto pratica, che vive tutto con estrema naturalezza, questa è stata la mia prima impressione, accompagnata dalla mamma e dai suoi piccoli bimbi (adorabili), è stato un momento gioioso e sereno, uno di quegli appuntamenti che riesco a godermi anche io, in prima persona.

Dopo alcune prove e i consigli preziosi della mamma, l’abito prescelto è stato il n°1 della collezione Plumeria, un modello da me tanto amato, perché lo ritengo fuori dai soliti canoni “da matrimonio”, che se saputo indossare regala un fascino unico alla sposa. Avevo già realizzato questo abito, con delle piccole modifiche. No, Alice lo ha voluto esattamente identico al campione, questa leggera trasparenza che lasciava intravedere le gambe contestualizzava tutto, l’abito è un mix romantic/rock che necessita di tanto carattere e disinvoltura per essere indossato, e lei ha saputo abbinare tutti gli accessori ad hoc.

Il matrimonio di Alice si sarebbe svolto a Londra in un luogo di grande impatto come il Trinity Buoy Wharf, sia lei che il futuro marito Ben, desideravano tanto sposarsi in quel posto dal gusto post industriale, un centro culturale che mette insieme arte e architettura sulle sponde del Tamigi, wow!

Immaginare un mio abito in un luogo così affascinante, indossato da una donna così dinamica e moderna, doppio wow!

Il giorno in cui abbiamo spedito l’abito avevo addosso un mix di ansia ed emozione e incrociavo le dita perché sapevo che sarebbe stato un evento da favola!

Quando ho ricevuto le bellissime foto, che potete ammirare anche qui, scattate dal bravissimo Benjamin Wheeler, ho fatto quasi un salto di gioia, Alice non solo aveva realizzato il suo sogno, ma anche il mio!

Quell’abito da sposa, indossato con quella disinvoltura, in un contesto contemporaneo e suggestivo, acquisiva una nota in più di stile e eleganza, come se tutto fosse realmente perfetto! Suo marito Ben, ha saputo dosare il suo stile dandy e incorniciare la sua sposa, chapeau.

Lo so, sono una persona che si entusiasma facilmente, è il mio carattere, ma credo che un matrimonio così innovativo, con una sposa che rappresenta così bene la nostra filosofia, non è da tutti i giorni e sono felice che lo spirito del nostro brand abbia preso vita addosso ad Alice, la sposa MORE per eccellenza!

 

Non me ne vogliano tutte le mie altre fanstastiche spose, siete tutte meravigliose per me,  perchè è una magia vedervi fiorire e splendere con la vostra personalità. Sicure e naturali. E alle spose MORE future, vivetevi il vostro momento con serenità, lasciate le ansie lontane, sarete perfette quel giorno perchè sarete voi stesse.

 

 

CLOSE

Il nostro sito utilizza cookie tecnici per poter funzionare adeguatamente ed essi sono gli unici obbligatori. Puoi scegliere se mantenere attivi i cookie di profilazione che ci aiutano a migliorare i nostri servizi oppure disabilitarli. Nella nostra informativa privacy puoi trovare maggiori informazioni su come trattiamo i tuoi dati. L’unica certezza è che non li condivideremo con altri, né a fini commerciali né per altri utilizzi che possano ledere la tua privacy.